L’istante

Nei miei viaggi ho sempre riportato a casa ritratti di persone, spesso di gruppi di persone, e con il passare del tempo ho scoperto che sono quelle che mi piacciono di più.

Non i tramonti, non gli scorci di paesaggi mozzafiato, ma ritratti di donne, bambini, uomini ripresi nel loro vivere quotidiano, con la massima semplicità ( tecnica e narrativa).

Molte volte fotografare il paesaggio, la città, ti permette di prenderti del tempo, di guardare da diverse prospettive e angolazioni, ma fotografare un gruppo di persone ti coglie spesso impreparato.

Anche quando hai instaurato un rapporto, quando hai fatto in modo che la tua presenza non sia invadenza, quando il tuo fotografare diventa un modo di comunicare, di scambio, di empatia ecco che un gruppo di persone si mette in posa, decide che quell’istante appartiene a loro, senza i filtri del fotografo.

Luigi Grieco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...