mettersi in mostra: istruzioni per timidi fotografi

Per la circolarità del discorso, nel cammino intrapreso sulla via esplicativo-chiacchierona di questo blog, dopo aver parlato di stampe e di album, oggi parliamo di mostre fotografiche.

Ma non di una mostra fotografica in particolare, con un luogo preciso, delle date entro cui visitarla, no. Oggi parliamo della mostra che tu potresti ipoteticamente, verosimilmente e possibilmente organizzare.

Il Caffè Fotografico, con le sue mostre continue all’interno di Image Studio e negli ambiti vari del Re-volution Summer Festival  ha consolidato il concetto che se hai delle belle fotografie*, stampate bene e magari unite da un filo conduttore, un tema, bene: quelle foto potrebbero davvero essere esposte.

Facciamo un passo indietro (lo faccio con te, oh caro lettore) e, immaginandoti finora un po’ restio a pubblicare, timido direi,  consideriamo quanto hai scattato negli ultimi (più o meno) sei mesi.

Lo hai fatto pensando ad un preciso progetto fotografico? Oppure ti sei accorto, riguardando la tua produzione, che un tema sottile si faceva strada nel tuo fotografare? Ecco: potrebbe essere tempo di riguardare il tutto immaginando (questa volta facendo un bel passo in avanti – e io sono ancora con te) come potrebbe risultare in un allestimento.

Cosa fare se ci si vuole mettere in mostra (siamo noi dentro ai nostri scatti?):

  • Prima di tutto, come dicevo, guardarli con occhi nuovi, nell’ottica (sic!) di una eventuale loro esposizione al mondo.
  • Poi organizzarne le stampe, che siano di buona qualità (rivolgersi a professionisti).
  • Montare (o far montare da un corniciaio) delle cornici o dei semplici passepartout.
  • Infine accordarsi con lo spazio espositivo. Al Caffè Fotografico gli spazi sono dati gratuitamente per 30 giorni circa e siamo sul punto di riorganizzare le pareti.

 

TI HO CONVINTO?

 

Riassumendo: scatta-stampa-monta-esponi

dsc_0640

*Belle fotografie= fotografie che vogliano trasmettere un messaggio e ben realizzate tecnicamente (la tecnica non deve essere prioritaria rispetto ai contenuti, ma nemmeno si può ignorarla).

 

 

Ora sta a te. Accetti la sfida, oh mio timido fotografo?

(m.p.)

 

Annunci

Un pensiero su “mettersi in mostra: istruzioni per timidi fotografi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...