L’estate alle spalle

L’estate è alle nostre spalle nonostante il sole accompagni ancora le nostre giornate.

Alle fermate del pulman gli zaini e i grembiuli hanno preso il posto delle sacche da mare e dei prendisole.

Anche quest’estate è stata per tanti un’occasione mancata per fotografare, presi dall’ansia del relax, dalle corse per riuscire a fare tante cose nelle tante ore di una giorntata estiva.

La luce era troppa, quella luce che pagheremmo oro in autunno oppure in inverno, così come il caldo afoso o la folla accalcata.

Eppure basterebbe un attimo e ritornare a scegliere le cose da fare e non lasciarsi coinvolgere nell caos della vita estiva.

Fotografare significa scegliere quale porzione di realtà inquadrare, quale tempo fermare, con quali mezzi farlo e pensare con chi condividere le proprie esperienze visive, magari stampate su di una bella carta.

In estate le memorie dei telefoni cellulari si riempono spasmodicamente di immagini con la quasi certeza di non essere riviste o meglio consumate con delle “scrollate” ultraveloci.

Mentre volte basterebbe avere la pazienza di rivederle con calma e dare loro una seconda possibilità per rivelare quello che di buono l’istinto aveva visto.

Il tempo, la velocità di visione influenzano la forma delle cose e la loro percezione.

A volte indagare con lo sguardo sulla superficie dell’acqua o in un mucchietto di sassolini porta alla scoperta di forme e di oggetti che a prima vista sembravano non esistere.

In autunno saremo presi da altri ritmi e ci perderemo di nuovo in falsi problemi e circostanze avverse.

Lasciamo che la fotografia si riappropri del nostro sguardo.

Luigi Grieco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...