Terra di confine

Sul palco del Revolution a Minturno si sono avvicendati quasi sempre autori veri, intensi, pieni di umanità.

A volte di fronte ad uno sparuto pubblico a volte con platee più ampie, ma sempre felici di mostrare il proprio vissuto attraverso la fotografia.

Uno di questi è stato Antonio Manta, l’uomo contrario.

Il racconta storie e che storie!

Ha lasciato molti senza parole con le sue puntuali rappresentazioni delle varie umanità a cui ha dato vita e dignità.

Ci ha portato all’interno di storie di vita, da cui forse inconsciamente ci tenevamo alla larga per timore di riconoscerci nelle stesse.

Ci ha tenuti chiusi in stanze-bar, nei corridoi degli ospedali, al di là delle grate di sicurezza, costringendoci a guardarci in uno specchio e allo stesso tempo oltrepassarlo.

Lasciamoci rapire dal suo bianco e nero profondo.

La fotografia ci fa tanti regali, non lasciamoli per strada.

 

Luigi Grieco

 

P.S. Nella biblioteca del nostro Cafféfotografico trovate anche i libri di Antonio Manta come “Terra di Confine”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...