Il tempo da perdere e il valore della ricerca

Finita la kermesse orvietana del FIOF che ci ha visto impegnati e felici, torniamo al lavoro, felici di fare anche questo. Promuovere la cultura fotografica è un lavoro certosino, fatto quotidianamente, con meno parole e più immagini.

Un approccio pragmatico alla vita vuole che ci si procuri lavoro per sostenere la propria famiglia e se stessi.

Che non c’è tempo da perdere in trastulli o velleità artistiche.

Il nostro approccio è, tuttavia, possibilista. Si può anche lavorare, nel senso stretto del termine, cioè produrre qualcosa che produca a sua volta reddito per chi il lavoro lo fa. Ma l’anima viene nutrita dall’arte. Lo spirito si rinnova con la ricerca.

E così il post di questa settimana è dedicato (con somma soddisfazione e orgoglio) al premio conseguito proprio ad Orvieto da Luigi Grieco che, partecipando con questi scatti alla sezione RICERCA, si è aggiudicato il SILVER AWARD.

Come vedi il tempo lui lo impiega anche a sperimentare, ad andare oltre l’immagine, con la ricerca, appunto.

E se ne sono accorti in molti.

Così ora hai un motivo in più per lasciarti ispirare: esci dagli schemi. Inquadra, sposta, muovi le luci, alza abbassa i tempi di esposizione, pensa come non hai mai pensato. Inventa! Impara e dimentica, lavora e perdi tempo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...