Set open space e il té

Esterno – giorno. Alla ricerca del set giusto, i nostri eroi vagano idealmente con la  modella perché vogliono realizzare quegli scatti, con quella luce, quell’idea che ha arredato il loro immaginario…

Hanno nel cuore un luogo caro. La luce che raccoglie (o diffonde), le sagome che include, i racconti che lascia immaginare ne fanno per loro IL luogo.

La foce del fiume, per esempio, dove dolce e salato si fondono, dove l’energia che accoglie e respinge sa rapirli; il bosco capace di inventare lame di luce e di svelare gli incantesimi degli avi. Oppure ancora dei vicoli o un porto antico, falso, vero, simmetrico e speculare.

Fa freddo? Poiché non intendono ritrarre una modella che batte i denti, il solerte assistente avrà portato un termos con del té caldo, utile quanto la focale giusta. Naturalmente nella calura estiva, se non vogliono ritrarre il sudore della modella, si saranno procurati analogamente del té freddo.

Dice il saggio (fotografo): “La luce è sempre troppa”. Loro si regolano di conseguenza, quindi.

Per i ritratti eviteranno le ombre del mezzogiorno ma per il landscape proprio quella sarà l’ora ideale: cosa faranno? Doppio shooting? Forse sì. E il té (caldo o freddo a seconda della stagione) se lo berranno anche tra uno shooting e l’altro…

L’abbigliamento della modella è coerente con quello che vorranno comunicare con i loro scatti. E così il trucco e parrucco.

Saranno stati chiari con la loro modella? Che fine faranno le fotografie? Si prevede un compenso per lei? Si prevede un cambio d’abito sul set? Quanto té beve di solito? Ecc.

I movimenti della modella: è una danzatrice? Ha già posato in precedenza? Vuole, con questo shooting, vincere una sua invereconda timidezza? Meglio saperlo prima di incominciare a scattare. Ha un buon rapporto con il proprio corpo o detesta qualcosa di sé? Bè, una buona tazza di té e una domanda franca eppure porta con delicatezza, li aiuteranno ad ottimizzare il loro tempo insieme.

Esterno – stesso giorno. Da dietro la sua macchina fotografica il fotografo (ma immaginate pure i generi invertiti o casuali, fotografa/modello, fotografo/modello, fotografa/modella) scatta senza pensare troppo.

STOP!

(tazza di té)

Sostituzione obbiettivo

Si ricomincia.

 

(mp)

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...